Chirurgia e implantologia

Niente più dolore grazie all'implantologia moderna e innovativa a Catania

Perché vergognarsi di sorridere? Ricorda, il tuo sorriso è il biglietto da visita per eccellenza, è un’emozione che esce alla luce del sole, è un gesto di amicizia e di pace, capace di abbattere ogni barriera comunicativa. 
Sorridere fa sentire meglio chiunque, aiutando a ridurre lo stress e aumentando le difese immunitarie. Perché rinunciare al tuo sorriso? Scopri i servizi di implantologia e chirurgia dentale di Odontoiatrica Spampinato, a Catania.

L’implantologia

La mancanza di uno o più denti, oltre a essere vissuta come un inizio precoce della vecchiaia, provoca una riduzione della funzione masticatoria e può compromettere l'estetica del viso. È un problema che prima o poi nella vita capita a tutti a causa di carie, malattia parodontale o forti traumi. 

Fino a qualche tempo fa il problema veniva risolto con un ponte o una protesi mobile. Purtroppo queste soluzioni prevedono il coinvolgimento di denti sani che, dovendo sorreggere il ponte o la protesi, devono essere necessariamente limitati e incapsulati. 

Oggi, grazie all'implantologia, è possibile sostituire un dente naturale mancante con un impianto, una vera e propria "radice" artificiale di titanio che viene inserite nell'osso con il quale, dopo 3/6 mesi, si integra creando un legame forte e saldo. Sopra l'impianto si ricostruisce un dente in tutto e per tutto simile a quello naturale.

Cos’è un impianto?

Un impianto è il sostituto di un dente naturale. La sua forma è a vite cilindrica e costituisce la radice del dente artificiale. 
Viene inserito all'interno dell'osso mandibolare o mascellare con un piccolo intervento chirurgico. Dopo un periodo di tempo (variabile da 3 a 6 mesi), l'impianto si trova perfettamente inglobato dentro l'osso (processo di osteointegrazione) e costituisce il sostegno per la protesi dentale che sarà fissata sopra.

Una delle domande più frequenti che ci vengono poste a riguardo è se la l’implantologia sia dolorosa. La nostra risposta è: assolutamente no!
No, poiché si interviene in anestesia locale e su tessuti poco innervati. Un po' di dolore può essere avvertito nei tre giorni successivi all'intervento, ma i fastidi post-inserimento sono inferiori all'estrazione di un dente.

Computer-assisted implantology

Nota anche come implantologia guidata, la computer assisted implantology è un metodo che consente di pianificare e inserire gli impianti dentali in modo semplice, prevedibile, affidabile e sicuro e con minor invasività per il paziente. 
Grazie all’elaborazione e alla trasformazione della TAC in un modello 3D, è possibile progettare virtualmente il tipo, il numero e la sede degli impianti dentali considerando l'anatomia e le strutture nervose e vascolari da proteggere. Con questo metodo, l'intervento può avvenire senza l'uso del bisturi (tecnica flap less), con maggior  rispetto per i tessuti e riducendo i tempi. 

Il metodo permette di sfruttare al meglio la disponibilità ossea, anche in caso di spessori ridotti, evitando altri interventi maxillofacciali più impegnativi come il rialzo del seno mascellare o innesti ossei. Questo tipo di implantologia non può essere eseguito nei pazienti con una quantità di osso e di gengiva insufficienti e che quindi necessitano di manovre di rigenerazione dei tessuti duri o dei tessuti molli contestuali all'inserimento degli impianti.
Con l'impiego di una guida personalizzata (dima chirurgica o mascherina personalizzata) la metodica consente, se vi sono le condizioni, di applicare il giorno stesso dell'intervento la protesi con i denti fissi.


I vantaggi dell’implantologia guidata:
minore invasività chirurgica, oltre a una più veloce e fisiologica guarigione dei tessuti; dolore, sanguinamento e gonfiore, tipici della implantologia tradizionale, sono praticamente assenti;
aumenta la possibilità di trattare pazienti con particolari patologie come il diabete o i pazienti cardiopatici e può garantire a tutti la possibilità, nel giro di 24 ore, di tornare a una vita sociale e lavorativa pressoché normale con i nuovi denti;
offrono la possibilità al chirurgo di sfruttare aree di osso, per posizionare gli impianti, non individuabili con una chirurgia tradizionale.
Grazie a questa tecnologia si riducono enormemente i tempi e il numero degli interventi (tipo innesti ossei o complesse procedure di rigenerazione ossea) in caso di situazioni con quantità limitata di osso.
Geistlich Biomaterials

La rigenerazione ossea

Gli interventi di ricostruzione ossea sono in grado di assicurare ai tuoi denti funzionalità e bellezza, ricreando una struttura solida e duratura. Questa tecnica è ottima in risposta a problemi di perdita ossea, fenomeno che potrebbe essere dovuto a molteplici cause, ad esempio un incidente o un'infiammazione delle gengive e dell'osso mascellare e mandibolare causata dalla placca batterica (paradontite). 

Anche dopo l'estrazione di un dente, l'altezza e lo spessore dell'osso possono ridursi a causa dell'assenza di carico meccanico. Un volume osseo adeguato è tuttavia essenziale per assicurare la stabilità a lungo termine di denti e impianti. 
È inoltre fondamentale, al fine di garantire la salute e l'estetica di denti e gengive.

Come si può ricostruire l’osso?
L'osso umano possiede la capacità di rigenerarsi, in altre parole, di ricostruire e riparare l'osso mancante. Nella maggior parte dei casi di rigenerazione orale, tuttavia, necessita di un supporto. L'osso in fase di formazione richiede un'impalcatura che funga da guida per la crescita. Il biomateriale di sostituzione ossea risponde perfettamente a tale necessità grazie alla sua struttura estremamente porosa.
Geistlich Biomaterials

Per denti sani e forti, affidati ai nostri esperti

Share by: